E se la truccatrice si perde?

L’imprevisto del matrimonio è sempre in agguato, anche quando pensi di avere la situazione sotto controllo in ogni minimo dettaglio… Cosa succede se piove? … E si mi dimentico qualcosa? … E se qualcosa va storto? Non c’è problema, qualcosa andrà sicuramente storto! L’imprevisto c’è, sempre, ed è quella cosa che meno ti aspetti, e soprattutto, non è mai uno solo!

Vi racconto la mia gloriosa giornata, e oggi non posso fare altro che ritenermi fortunata perchè non sono mai inciampata nell’abito, nessun ospite si è perso o è stato dimenticato in giro, non sono stata punta da insetti, non ho perso il bouquet in giro e la mia torta non si è sciolta!

Ma partiamo con ordine:
Manca meno di un giorno e la biposto cabrio di mio marito deve uscire dal meccanico vestita a festa con la carrozzeria nuova e riordinata per il grande giorno … l’auto non è pronta. A meno di 20 ore dal fatidico sì degli amici di famiglia ci offrono un’auto sostitutiva, meglio di una courtesy car! E il primo disguido passa quasi in sordina, le mie urla al riguardo un po’ meno.

Mancano 6 ore e io ho già il cuore in gola, stavolta non per l’emozione ma perché temo di dovermi truccare da sola, la truccatrice che dice di sapere la strada per arrivare al castello del matrimonio, si perde. Ma resto fiduciosa e faccio bene, si conferma una make up artist da urlo e compie un miracolo, 6 persone truccate in meno di due ore, nonostante le altrettante due di ritardo! Il pericolo è scampato, ma gli imprevisti procedono puntuali come un orologio svizzero sulla tabella di marcia:

il fissatore del trucco ha il beccuccio difettoso e tutto il liquido si rovescia irrimediabilmente sul mio vestito bianco candido,

ma il miracolo numero due si compie, il liquido è trasparente e non si vede.

Manca sempre meno e io sono pronta, finalmente arriva il mio bouquet, che non è affatto come me lo immaginavo, è piccolo ed è pieno di svarowsky, credo di essermi dimenticata di dire al fiorista che io odio gli svarowsky.

Il conto alla rovescia si fa sempre più corto, manca un’ora e sono tutti già in chiesa, oramai non può succedere più nulla, a parte il velo che cade dall’acconciatura. Mi ritrovo fuori dalla chiesa a sperare che mia sorella compia il terzo miracolo, con un’opera di forcine degna di ingegnere aerospaziale.
La cerimonia comincia e finalmente siamo sposi, e per questo ringrazio il prete che ci ha seguito dall’inizio nel nostro percorso e che non ha mancato di sottolineare gli errori di battitura all’interno del libretto! Poco male, ho visto che succede a tutti, per cui no panic, troverete anche voi gli errori all’interno delle vostre pagine.

Finalmente usciamo, dopo il lancio del riso, saluto amici e parenti e finalmente posso accorciare lo strascico del vestito grazie ad un apposito bottone che avevo chiesto di applicarmi per essere più comoda nei movimenti. Il bottone rimane utile per ben 5 minuti, non appena arrivati in location un ospite mi calpesta il vestito e tira giù tutto di nuovo.

Nessun problema a parte il resto della serata passata a litigare con la coda del vestito.

Tutto procede per il meglio, a parte una serie di errori all’interno del tableau, un altro grandissimo classico, nomi sbagliati, iniziali che non esistono e molto altro ancora, ma non c’è problema, alla fine gli ospiti si siedono al posto giusto!

La cena è incantevole e sono contenta che tutto sia perfetto, forse lo è stato meno per i vegetariani a cui avevamo promesso un menu alternativo del quale non c’è stata traccia, purtroppo mi sono dimenticata di trasmettere le indicazioni al cathering, e questa, forse, potevo davvero evitarla. Dal taglio della torta in poi è stato, questa volta davvero, tutto perfetto!

Il giorno successivo mi sono svegliata con un temporale incredibile, e per questo, non posso altro che dire che sono stata davvero fortunata, e che tutti gli imprevisti hanno reso ancora più bella una giornata meravigliosa.

Facebook Comments
Giulia M

Giulia M

"31 anni, da vera milanese doc un lavoro nelle pr, innamorata della buona cucina, del buon vino, di suo marito e della sua bassotta Guendalina".
Giulia M

Latest posts by Giulia M (see all)

0 Comments

Leave a reply

CONTATTACI

Non siamo presenti al momento, scrivici, ti risponderemo il prima possibile !

Sending

©2018

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

testi per hyperting