Come scegliere il profumo da regalare ad una donna

Come scegliere il profumo da regalare ad una donna

Regalare un profumo sembra essere un’azione semplice e rapida ma che contiene in se un mix di «ingredienti» che difficilmente si sposano in realtà con semplicità e rapidità.

Scegliere un profumo per una donna significa scegliere una fragranza che corrisponda al suo carattere, alla sua sensualità, ai suoi ideali, a quella che è l’immagine e l’anima che si sprigiona dai suoi movimenti, dai suoi sguardi, dai suoi baci, e se si tratta della propria donna significa anche scegliere un profumo che possa sposarsi con tutte le caratteristiche corrispondenti a lei nonché a quelle di se stesso, colui che apprezzerà maggiormente quel profumo quando lo assaporerà nei dolci momenti con lei.

Quindi bando alla «ciance» e tuffiamoci in questo mondo, a condizione chiaramente che la scelta non sia dettata da….qual’è il meno caro, o quello più di moda, o semplicemente quello in offerta con un buon rapporto qualità prezzo…. Ebbene NO, non è cosi che si regala un profumo!

Per Coco Chanel il profumo

“è l’accessorio di moda basilare, indimenticabile, non visto, quello che preannuncia il tuo arrivo e prolunga la tua partenza”

Quindi….. regalare un profumo ad una donna significa avere voglia, entusiasmo e sensibilità di passare ore in una profumeria per immergersi in un mondo meraviglioso dove le fragranze ci fanno sognare nel passato, nel presente e nel futuro.

Incominciamo dalle basi e quindi dalle differenze delle note olfattive tra l’Eau de toilette e l’Eau de parfum.

ChiaramenteEau de toilette e l’Eau de parfum sono, anche se simili, due profumi ben diversi: cambiano la persistenza, la concentrazione e, in alcuni casi, anche gli ingredienti.

Nel caso dell’eau de toilette, la profumazione ha un’intensità minore perché la concentrazione degli ingredienti è più bassa, e il profumo avrà una persistenza che si aggira tra le 3-4 ore.

Nel caso invece dell’eau de parfum la persistenza è maggiore, 6 ore e anche di più, perché la concentrazione delle note in acqua e alcol è superiore.

Le note di un profumo

Ogni profumo fonda la sua esistenza su una piramide olfattiva basata su note di testa, note di cuore e note di fondo.

Note di testa.

Sono quelle che percepite immediatamente appena è vaporizzato un profumo che sia sulla vostra pelle o su una moillettes. Le note di testa sono le molecole più piccole che formano una fragranza e sono quelle che più velocemente evaporano. Loro sono il biglietto da visita di un profumo, la cosiddetta prima impressione.

Note di cuore.

Sono la parte centrale di ogni fragranza, appunto per questo denominate di “cuore”. Sono molecole più morbide e avvolgenti, possono essere considerate quelle in grado di conferire a una fragranza il suo carattere definitivo.

Note di fondo.

La loro apparizione avviene dopo trenta minuti/ un’ora dalla vaporizzazione sulla pelle. Sono le molecole più grandi e resistenti, sono quelle che “si attaccano alla pelle e non la mollano più”. Le note di fondo rappresentano la personalità di un profumo.

Una fragranza che porta la denominazione “Eau de parfum” è una fragranza che contiene fino al 50% di oli essenziali e di conseguenza la sua struttura olfattiva si sviluppa maggiormente nelle note di cuore e di fondo indi per cui ci si trova di fronte ad una fragranza molto più intensa e duratura.

Nelle fragranze che riportano la denominazione “Eau de toilette”, si trova una concentrazione massima di oli essenziali pari al 10% e la struttura olfattiva si sviluppa di più nelle note di testa.

Per scegliere un profumo è assolutamente essenziale riuscire a riaprire il senso olfattivo tra un profumo e l’altro con astuzie come chicchi di caffè a volte disponibili in profumeria.

Un segreto per affinare l’olfatto è la lana. Basta portarsi una sciarpa o un maglione a collo alto e annusarli tra una sniffata e l’altra per valutare meglio i profumi sotto esame.

Ma tutto ciò’ sono solo una parte degli aspetti da valutare e non ricopre l’integralità del sensuale «algoritmo sensitivo» che ci conduce alla scelta di un profumo per una donna perché oltre al senso dell’olfatto la scelta del profumo passa anche e doverosamente per l’analisi di quello splendido oggetto d’arte che costituisce nei profumi «l’involucro» ed il packaging.

Il packaging

La famosa bottiglietta che forse agli occhi del compratore inattento può passare per un contenitore di vetro come tanti è in realtà un’ oggetto d’arte e design, frutto di accurata scelta in armonia con le fragranze, che ammalia il nostro sguardo. Quel contenitore nel quale viene riposto quel liquido fautore di momenti, di ricordi, di istanti e di felicità, ebbene si perché chiudere gli occhi e sentire la fragranza di un profumo viaggiando con i propri sensi e la propria mente, che sia all’interno di una profumeria o tra le braccia di una donna, non è solo sentire un liquido vaporizzato, ma è vivere un momento di vita e di felicità.

Quindi, se pensavate che scegliere un profumo fosse un’azione semplice e rapida allora vi sbagliavate, a meno che vogliate sprecare uno tra i regali più belli da fare ad un donna, perché si tratta di viaggiare ad occhi chiusi per ricostruire lei o ancor più lei e voi in quel profumo, e sceglierlo come regalo è un momento speciale.

Il profumo è la porta aperta sul meraviglioso. Una questione di pelle, di contatto, di emozione. La magia in diretta.

Coco Chanel affermava che:

“una donna senza profumo è una donna senza avvenire”.

Allora non mi resta che augurarvi buona scelta, buon regalo, e meravigliose emozioni.

Facebook Comments

Latest posts by Giangi Se (see all)

0 Comments

Leave a reply

CONTATTACI

Non siamo presenti al momento, scrivici, ti risponderemo il prima possibile !

Sending

©2018

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

testi per hyperting